Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA SARDEGNA

GialloNoir - Brividi d'estate

A Sassari ritorna GialloNoir - Brividi d'estate, la micro-rassegna letteraria della Libreria Azuni dedicata al giallo e al noir giunta alla nona edizione.
La Libreria Azuni è la prima libreria della provincia di Sassari specializzata in fumetti e dal 2010 GialloNoir, un intero settore specializzato in narrativa gialla, noir, thriller, hard-boiled, pulp e poliziesca.

Sono tre gli appuntamenti col nero: il nero metropolitano e terroristico di Piergiorgio Pulixi; il nero banditesco e di mafia di Leonardo Palmisano, il nero sassarese e giallo di Gavino Zucca.
Tre autori dalle voci diverse, quella dal ritmo adrenalinico di Pulixi, quella colorata di Sud di Palmisano e quella garbata e ironica di Zucca.
Tre romanzi fortemente territoriali, legati intrinsecamente alle ambientazioni in cui si svolgono le storie: la Milano europea e multietnica, la Puglia e la Basilicata delle coste e l'entroterra, ma anche la Sardegna che dal Sinis risale lungo il Marghine e poi Sassari.

Il primo appuntamento è con Piergiorgio Pulixi e il suo libro.

Il libro - Lo stupore della notte (Nero Rizzoli, 2018)
Se la incontri non la dimentichi, perché il commissario Rosa Lopez è pronta a sacrificare un ostaggio per riportare la situazione in parità. La ricordano ancora in Calabria, dove si è fatta le ossa nella guerra alle cosche. Non la dimenticano oggi, a Milano. Lettere minatorie e proiettili nella cassetta della posta sono il premio per una carriera che l'ha condotta ai vertici dell'Antiterrorismo. Ma dietro la scorza da superpoliziotta, Rosa cova il tormento: il suo compagno è in coma, vittima di un attentato. E non c'è solo il senso di colpa, ci sono anche le frequentazioni con quelli del Lovers Hotel, il luogo che non esiste, in cui niente è proibito e quando qualcuno deve cantare si attacca la musica della tortura. La sbirra, però, non può cedere alla donna. Una minaccia gravissima incombe sulla città: la più perfida delle menti criminali ha ordito un piano di morte. Lo chiamano il Maestro e insegna l'arte della guerra. Per fermarlo, la Lopez scivolerà in una spirale di ricatti, tradimenti e vendette.

L'autore - Piergiorgio Pulixi
Nato a Cagliari nel 1982, fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O 2010). È autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), miglior noir del 2012 per i blog Noir italiano e 50/50 Thriller e finalista al Premio Camaiore 2013, proseguita con La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), vincitore del Premio Glauco Felici 2015, e Per sempre (Edizioni E/O 2015). Nel 2014 per Rizzoli ha pubblicato anche il romanzo Padre Nostro e il thriller psicologico L’appuntamento (Edizioni E/O), miglior thriller 2014 per i lettori di 50/50 Thriller. Nel 2015 ha dato alle stampe Il Canto degli innocenti (Edizioni E/O) vincitore del Premio Franco Fedeli 2015, primo libro della serie thriller I
canti del male. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati sul Manifesto, Left, Micromega e Svolgimento e in diverse antologie. I suoi romanzi sono in corso di pubblicazione negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito.

Quando - 6 giugno 2018, ore 19.00
Dove - Libreria Azuni, Viale Mancini 15 - Sassari

Il secondo appuntamento è con il nuovo libro di Leonardo Palmisano

Il libro - Tutto torna (Fandango Libri, 2018)
Maria, l'adorata nipotina del boss sdentino Nino De Guido, detto 'Zi Nino, è stata rapita. Un solo uomo può ritrovarla, uno a cui non è rimasto niente da perdere perché ha già perso tutto, un fantasma. Mazzacani è un bandito, un cane sciolto, uno che non si è mai affiliato alla Sacra Corona Unita, e per questo è stato punito. La sua banda è stata massacrata e lui è fuori dal giro. Sulle tracce della bambina, c'è anche un losco commissario che lo tiene in scacco e lo costringe a lavorare per lui come prezzo per la sua scomoda libertà. Ad affiancare Mazzacani nella sua ricerca, un membro della sua vecchia banda, il Gigante, e una giovane pm che nella storia vuole vederci chiaro, a costo di scontrarsi con pezzi deviati della giustizia. Durante la lunga ricerca, il bandito incrocia e scappa da pezzi interi della criminalità organizzata del sud Italia - la Sacra Corona Unita, la Camorra, la 'ndrangheta, la mafia albanese e l'anonima sequestri - e incontra le cosche in guerra che si spartiscono il territorio e gli affari con la connivenza dei politici.

L'autore - Leonardo Palmisano
Nato a Bari nel 1974, è scrittore ed etnografo. Presiede la cooperativa Radici Future Produzioni. Esperto di lavoro, migrazioni e criminalità organizzata, è consulente sul rapporto tra mafie e territorio per enti pubblici e privati. È autore di inchiete, saggi, sceneggiature e romanzi. Cura la rubrica Terre di Migranti sul mensile Terre di Frontiera. Ha scritto per Left, NarcoMafie, Lo Straniero. Per Fandango Libri ha pubblicato con Yvan Sagnet Ghetto Italia - I braccianti stranieri tra cporalato e sfruttamento (2015), con cui ha vinto il premio Rosario Livantino 2016, e Mafia Caporale (2017).

Quando - 20 giugno 2018, ore 19.00
Dove - Libreria Azuni, Viale Mancini 15 - Sassari

Il terzo appuntamento è invece con il nuovo romanzo di Gavino Zucca.

Il libro - Il giallo di Montelepre (Newton Compton, 2018)
1961, Sassari. È la settimana prima di Natale quando un barbone, Millomì, viene trovato morto in una piazza del centro storico. I sospetti ricadono subito su un altro mendicante, Barrasò, che ha fatto perdere le proprie tracce. Il movente sembra essere un ciondolo, che il sospettato è stato visto prendere dalle tasche della vittima. Un caso apparentemente molto semplice, che però non convince del tutto il tenente dei carabinieri Giorgio Roversi, bolognese DOC trasferito in Sardegna per motivi disciplinari e in astinenza da scorza di cioccolato. Seguendo gli indizi seminati ovunque, e con l'aiuto di Luigi Gualandi, ex ufficiale veterinario dell'Arma, il tenente scoprirà che la verità va cercata più a fondo di quanto credesse. È possibile che Millomì avesse fatto tredici al totocalcio? Cosa apre la chiave un tempo contenuta nel ciondolo rubato? C'è davvero un fantasma dietro tutto quello scompiglio? Il ritrovamento del cadavere di Barrasò non fa altro che complicare ulteriormente un caso che il tenente Roversi dovrà risolvere al più presto.

L'autore - Gavino Zucca
È laureato in Fisica e Filosofia ed è specializzato in Progettazione di Sistemi informatici. È nato a Sassari e vive a Bologna, dove ha lavorato per oltre quindici anni all’ENI come project manager, prima di dedicarsi all’insegnamento della Fisica nella scuola superiore. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti partecipando a premi letterari in tutta Italia. Il giallo di Montelepre è il secondo caso che ha come protagonista il tenente Giorgio Roversi, che i lettori hanno già incontrato ne Il mistero di Abbacuada.

Quando - 18 luglio 2018, ore 19.00
Dove - Libreria Azuni, Viale Mancini 15 - Sassari

Contatti
Libreria Azuni - Viale Mancini, 15 - Sassari
Tel. 079 233454
e mail info@libreriaazuni.it