Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA SARDEGNA

Progetti di gestione di servizi bibliotecari e archivistici

Olbia, Biblioteca Civica Simpliciana: mediateca Olbia, Biblioteca Civica Simpliciana: mediateca
La Regione garantisce il funzionamento dei servizi bibliotecari e archivistici della Sardegna anche con un intervento finanziario in favore degli enti locali finalizzato alla gestione esternalizzata dei servizi di biblioteche, sistemi bibliotecari e archivi storici di ente locale.
Si tratta di servizi essenziali per la comunità di riferimento in quanto consentono il funzionamento di strutture capillarmente diffuse sul territorio, a volte unico punto di accesso all’informazione, dati in gestione a cooperative e società con operatori professionalmente qualificati.
Allo stato attuale, la Regione finanzia complessivamente 74 progetti, di cui 52 sono relativi a servizi bibliotecari, 20 sono progetti di riordino e gestione archivi e 2 di gestione integrata biblioteca/archivio.
I progetti fanno riferimento essenzialmente a due norme che trovano la loro origine nella legge regionale n. 28/1984: la legge regionale 4 giugno 1988, n. 11, articoli 92 e 93 (azioni 7/a1 e 7/a4 - Progetti speciali finalizzati all’occupazione) e l’art. 38 della L.R. 4/2000.
Le due normative, dopo un percorso frammentato, sono confluite nell’art. 23, comma 7 della L.R. 4/2006 che, tra l’altro, conferisce agli enti locali le funzioni e le risorse relative ai servizi culturali privi di rilevanza economica, in linea con il Decreto legislativo 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio).
Le risorse in favore degli enti locali sono erogate dalla Regione ai sensi dell’art. 21, comma 2, lett. f) della L.R. 14/2006, modificato dall’art. 4, comma 9 della L.R. 1/2009 che consente il trasferimento diretto delle risorse agli enti locali beneficiari. Gli operatori impegnati nei progetti sono circa 300.
L'art. 8, comma 9, della legge regionale 11 gennaio 2018, n. 1 (Legge di stabilità 2018) dispone che il termine di cui all'articolo 1, comma 16 della legge regionale n. 32 del 2016 è prorogato fino al 31 dicembre 2020 per i progetti in essere al 31 dicembre 2006, che assumono carattere pluriennale, finanziati secondo le modalità previste dall’art. 8, comma 26, della legge regionale n. 5 del 2017 e ss.mm.ii., quindi con l’intervento regionale fino al 100 per cento del costo del lavoro.
Consulta la legge regionale 11 gennaio 2018, n. 1 (Legge di stabilità 2018) sul BURAS

Nel 2013 è stato approvato il nuovo modello di rendicontazione dei contributi, integrato nel 2015 con la Tabella dati degli operatori.
Consulta la modulistica per la rendicontazione

Consulta l'elenco dei progetti [file. pdf]
Consulta il riepilogo normativo aggiornato al 12.01.2018 [file. pdf]

Normativa correlata
- Legge regionale 4 giugno 1988, n. 11
- Legge regionale 20 aprile 2000, n. 4
- Legge regionale 20 settembre 2006, n. 14