Sabato prossimo un altro appuntamento in streaming con "Mondo Eco"

Fausto Podavini presenterà il suo libro in diretta sulla pagina Facebook de Il Crogiuolo. L’incontro fa parte del Festival di letteratura "Mondo Eco"

"Omo Change"
"Omo Change"
Fausto Podavini presenterà il suo libro in diretta sulla pagina Facebook de Il Crogiuolo. L’incontro fa parte del Festival di letteratura "Mondo Eco"

Quando
da sabato 05/12/2020
a domenica 20/12/2020

Sabato 5 dicembre 2020, alle 17:30, Fausto Podavini presenterà in streaming il suo libro Omo Change, in diretta sulla pagina Facebook de Il Crogiuolo e in cross posting sulle pagine Facebook di sardegnaeventi24.it ed EjaTV.

L’incontro fa parte del Festival di letteratura Mondo Eco – Sostenibilità ecologica ambientale e culturale organizzato dall’associazione culturale Il Crogiuolo.
Dialogherà con l’autore Donatella Percivale, interviene Vittorio Cannas per BìFoto fest, Festival della fotografia in Sardegna.

L’autore - Fausto Podavini
Nato a Roma, vive e lavora nella sua città natale. Inizia il percorso fotografico prima come assistente e fotografo di studio per avvicinarsi sempre più alla fotografia di reportage, che lo porta ad intraprendere un percorso da freelance iniziando a collaborare con varie Ong per la realizzazione di vari reportage in Italia, Perù, Kenya ed Etiopia.
Nel 2009 inizia una collaborazione con il Collettivo Fotografico WSP, e ne entra a far parte definitivamente nel 2010, dove, oltre alla figura di fotografo, svolge l’attività di docente di fotografia di reportage.

Oltre a vari lavori in Africa, Sud America e India, ha realizzato importanti lavori su territorio italiano come un reportage sullo sport per disabili, un lavoro all’interno di un carcere minorile ed un lavoro sull’Alzheimer, che gli è valso il primo premio nella sezione Daily Life del World Press Photo 2013, il più importante concorso a livello internazionale di fotogiornalismo.

Nel 2018, vince il suo secondo World Press Photo con il suo lavoro Omo Change, un long term che l’ha visto impegnato per 6 anni tra l’Etiopia e il Kenya e che documenta i cambiamenti sociali ed ambientali nella bassa Valle dell’Omo a seguito della costruzione ed entrata in funzione della più alta diga di tutta l’Africa.
Nel 2017 è stato nominato Reporter per la Terra da Earth Day Italia.