La Giornata Mondiale del Libro per "Save the children" 2020

Suggerimenti su come celebrare questa ricorrenza ai tempi del corona virus.

Save the children - Giornata mondiale del libro 2020
Save the children - Giornata mondiale del libro 2020

23 aprile 2020. Il portale Save the children ci racconta il valore di questa giornata e com'è nata:
"Ogni anno il 23 aprile ricorre la Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore, nata per valorizzare l’importanza della lettura come elemento di creatività e crescita personale e collettiva, e celebrata oggi in tutto il mondo.

Il libro e la lettura rappresentano un mezzo indispensabile di approfondimento e di conoscenza di noi stessi, degli altri e del mondo, e soprattutto nei periodi di incertezze e precarietà ci aiutano a guardare avanti fiduciosi.

Per valorizzare l’importanza di questa Giornata abbiamo chiesto un contributo Presidente del Forum del libro, Maurizio Caminito, Associazione partner del nostro Progetto Futuro Prossimo sostenuto dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

La nascita della giornata mondiale del libro e del diritto d'autore

L’idea di celebrare la Giornata Mondiale del libro è nata in Catalogna più di 400 anni fa. Fu scelto il 23 aprile perché è il giorno in cui morirono nel 1616 due scrittori considerati i pilastri della cultura universale: Miguel de Cervantes e William Shakespeare. Don Chisciotte, Amleto, Otello, Re Lear, sono tutti personaggi che prendono forma dal genio di questi due scrittori e che, da allora, ci sono familiari.

La tradizione catalana vuole che proprio nello stesso giorno, in cui si celebra San Giorgio, ogni uomo doni una rosa alla sua donna. Così ancora oggi i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile. E a Barcellona la tradizionale passeggiata per le Ramblas che invade di banchetti pieni di libri e di rose era uno degli eventi più suggestivi dell’anno. Quest’anno mancherà naturalmente questo aspetto della festa in città, e il dono della rosa sarà virtuale e avrà un particolare significato di solidarietà verso chi sta soffrendo."
(Fonte sito Save the Children)

Ulteriori informazioni si possono consultare sulla pagina di Save the Children dedicata alla Giornata del libro.