Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA SARDEGNA

La Fondazione Dessì celebra la Prima guerra mondiale

A Villacidro si stanno svolgendo otto giorni di approfondimento e riflessione in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale promossi dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con la Fondazione "Giuseppe Dessì", l'associazione "Memoria è storia" e altre associazioni culturali della cittadina del Sud Sardegna, in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale.

Inaugurata domenica scorsa, e in programma fino alla prossima la otto giorni propone una serie di mostre, conferenze, proiezioni, rappresentazioni teatrali e altri momenti di approfondimento e riflessione, facendo memoria di eventi e personaggi legati alla Grande Guerra: tra questi, tanti soldati villacidresi, compreso il generale Francesco Dessì-Fulgheri, classe 1870, decorato al valor militare con la benemerenza dell'Ordine Militare di Savoia, protagonista (allora con i gradi di maggiore) dei momenti salienti della conquista della Trincea dei Razzi da parte della Brigata Sassari, nel novembre del 1915. Un episodio bellico che lo scrittore Giuseppe Dessì, suo figlio, rievocò quasi cinquant'anni dopo nell'atto unico "La trincea" che, con la regia di Vittorio Cottafavi, inaugurò il secondo canale della RAI il 4 novembre del 1961, e che è stato riproposto in visione a Villacidro martedì sera.

La Brigata Sassari fa da filo conduttore all'intera manifestazione attraverso una mostra a cura del Museo Storico della Brigata allestita al Mulino Cadoni, le presentazioni del libro del villacidrese Vittorio Monni "Da Mont' ‘e ‘omu al Carso - Voci dalla Grande Guerra" (domenica scorsa) e (l'indomani) del fumetto di Bepi Vigna e Gildo Atzori "Dimonios", che proprio a Villacidro ebbe la sua prima uscita ufficiale due anni fa, nell'ambito del trentunesimo Premio Dessì; di particolare significato, poi, l'intitolazione alla Brigata Sassari dei giardini di una piazza del paese, presente la banda della Brigata e un picchetto in armi: domenica prossima (11 novembre), alle 11.30, a suggello della otto giorni villacidrese.

Nel frattempo, la manifestazione conta ancora diversi altri impegni in agenda.

Gli appuntamenti:

Giovedì 8 novembre: conferenza del generale Giangabriele Carta sui sardi nella Prima Guerra Mondiale, alle 18 in Casa Dessì.

Venerdì 9 novembre: "La trincea di Martino", azioni sceniche dalla vita di un disertore, soggetto di Vittorio Monni per la regia di Stefano Ledda, alle 20.30 nel Salone parrocchiale S. Antonio, a cura dell'Università della Terza Età di Villacidro.

Sabato 10 novembre doppio appuntamento: alle 17.30 a Casa Dessì, la presentazione del libro "L'altipiano. Emilio Lussu ottant'anni dopo", pubblicato lo scorso giugno da Ediesse; l'autore, Jacopo Onnis, ne parlerà con Mauro Tuzzolino, presidente dell'associazione Eutropia, in un incontro proposto in collaborazione con l'associazione "Progetto Comune".
A seguire, a cura dell'associazione "Memoria è storia", la proiezione del cortometraggio "Voci villacidresi dalla Grande Guerra".

Contatti
Fondazione Dessì
tel/fax: 070 93 14 387
e mail info@fondazionedessi.it