Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA SARDEGNA

Leggendo Metropolitano

Inaugurazione di due mostre fotografiche dedicate alle biblioteche quali luoghi nevralgici per la diffusione della cultura e l’aggregazione. Le organizza il festival Leggendo Metropolitano, all’interno del programma della sua nona edizione dal tema "Tra le memoria e l’oblio". "Architettura delle biblioteche, tra memoria e innovazione" e "Biblioteche e centri culturali. Nuove piazze urbane", entrambe curate da Artestudio Partners e allestite in collaborazione con Mem – Mediateca del Mediterraneo.

Quando - Giovedì 1 giugno 2017 ore 18:00
Dove - MEM - Mediateca del Mediterraneo, via Mameli 164 - Cagliari

Le mostre resteranno allestite fino al 30 giugno

"Architettura delle biblioteche, tra memoria e innovazione" intende essere un contributo alla riflessione in corso sul ruolo delle biblioteche che da tempo non sono più solo luoghi di prestito e consultazione di libri, ma spazi vitali di incontro, di scambio, di socializzazione, di apprendimento e di inclusione sociale. Veri e propri catalizzatori urbani di promozione di politiche culturali, radicati nella città e nel territorio. Strutture che richiedono forme, linguaggi e soluzioni architettoniche in grado di riaffermare il valore dell'istituzione, di comunicare e promuovere i contenuti innovativi e di esprimere il nuovo ruolo che essa può avere nella società contemporanea.

La mostra "Biblioteche e centri culturali. Nuove piazze urbane"presenta invece venti progetti di biblioteche contemporanee realizzate in Italia e all’estero, per capire cosa sono diventati oggi questi luoghi di pubblica lettura e quali le potenzialità per gli interventi e i criteri informatori futuri. Le biblioteche emergono dunque come "luoghi terzi" di aggregazione sociale, catalizzatori urbani di promozione di politiche culturali, nuove icone urbane e strumenti di marketing territoriale. Attraverso i progetti esposti è possibile dunque delineare le tracce di cosa sono diventate oggi le biblioteche di pubblica lettura e quali sono le potenzialità per gli interventi e i criteri informatori futuri.