Logo Regione Autonoma della Sardegna
SISTEMA BIBLIOTECARIO DELLA SARDEGNA

Progetti a regia regionale

 
info
Bookcrossing Sardegna 2009: tappa al Mercato San Benedetto di Cagliari
La Regione realizza autonomamente o in stretto raccordo con altri soggetti attraverso specifici accordi o protocolli d'intesa progetti di promozione della lettura rivolti in particolare all'infanzia e ai giovani, all'integrazione di utenze e aree sociali in condizioni di disagio o svantaggio.

I progetti
- Attività del Centro Regionale Documentazione Biblioteche Ragazzi. In data 28 luglio 2016 è stato siglato il nuovo Protocollo d'Intesa tra l'Assessorato regionale della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e l’Amministrazione provinciale di Cagliari per la gestione delle attività. Il Centro svolgerà, sulla base di un programma annuale concordato con la Regione, il ruolo di coordinamento e programmazione delle attività rivolte al miglioramento del servizio ragazzi delle biblioteche di ente locale della Sardegna, garantendo, tra l'altro, servizi di consulenza e assistenza, formazione e aggiornamento degli operatori, produzione e pubblicazione di bibliografie, guide e manuali, supporto a progetti ed esperienze di promozione della lettura e dell'informazione per bambini e ragazzi. Attuerà inoltre il monitoraggio dei servizi bibliotecari per bambini e ragazzi; predisporrà e curerà l’aggiornamento di un sito web dedicato; parteciperà e collaborerà a progetti nazionali e internazionali di promozione della lettura per ragazzi.

- Biblioteche carcerarie. Progetto finanziato con delibera della G.R. n.32/96 del 24 luglio 2012 per la riattivazione dei servizi bibliotecari e delle attività di promozione della lettura nell'ambito dell'iniziativa Biblioteche carcerarie 2012, in raccordo con il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria e in attuazione del protocollo d'intesa siglato in data 22 maggio 2003. L'ente affidatario dell'intervento è l'A.I.B Associazione Italiana Biblioteche. Il progetto si propone di realizzare un piano di informazione, orientamento e affiancamento sui servizi bibliotecari di base da realizzare in 12 istituti di pena della Sardegna. Le attività sono rivolte agli operatori delle biblioteche degli istituti penitenziari della Sardegna (educatori, detenuti, volontari, individuati dai singoli istituti) e agli operatori delle biblioteche del territorio.
LiberaStorie: una delle azioni del progetto è indirizzata verso la promozione della lettura con l'organizzazione di 12 presentazioni dei volumi "La cella di Gaudì. Storie di galeotti e di scrittori" (Arkadia, 2012) e "Evasioni d'inchiostro. Racconti, favole e poesie di dieci prigioneri di seppia" (Voltalacarta Editrici, 2012) in biblioteche, scuole e altre istituzioni sul territorio regionale.

- Attività di promozione della lettura nell'ambito del XXV Salone Internazionale del libro di Torino 2012. La partecipazione della Regione Sardegna al Salone del Libro di Torino 2012 ha visto l'attuazione di un programma di iniziative realizzate in sinergia con il Servizio Editoria all'interno dello stand istituzionale della Regione. Reading, presentazioni di novità librarie, incontri con autori sardi, performance artistiche hanno animato lo stand della Regione, nel quale è stata allestita un'apposita sezione dedicata alla promozione dei festival letterari della Sardegna.

- Bookcrossing Sardegna 2009. Realizzato in concomitanza all'iniziativa "Ottobre piovono libri", l'intervento trae spunto dall'omonimo progetto internazionale, con l'obiettivo di promuovere la lettura come libera condivisione di abitudini e interessi culturali e il progressivo formarsi di libere comunità di lettori sul territorio regionale. A Cagliari, Olbia, Sant'Anna Arresi e Macomer, con il coinvolgimento delle scuole, sono stati rilasciati migliaia di libri con la registrazione sull'apposito sito e l'adesione al circuito mondiale del bookcrossing.

- Maratona regionale di lettura 2008. Il progetto ha interessato tre città sarde: Sassari, Nuoro e Cagliari, concentrandosi rispettivamente nei quartieri di Latte Dolce, Badu 'e Carros e Sant'Elia. Sono stati organizzati incontri con gli autori, laboratori di lettura e narrazione e in ogni tappa si è svolto un evento finale con letture di brani scelti e interpretati dai lettori.

- Lettura per tutti. Dal 2006 al 2008, con un contributo all'associazione RP Sardegna onlus, è stata realizzata l'attività di sostegno alla lettura per ipovedenti e non vedenti attraverso l'ausilio di strumenti informatici, la digitalizzazione di nuovi testi, la produzione, il potenziamento della dotazione e la domiciliazione di audiolibri. L'Associazione insieme ad altre associazioni di tutela delle disabilità ha istituito nel 2009, con il sostegno della Regione, la Biblioteca multimediale della Sardegna che eroga servizi rivolti a utenti disabili.