Libriamoci e #ioleggoperché

Nel comune intento di promuovere la cultura del libro, anche quest’anno si rinnova e intensifica l’alleanza tra le due campagne nazionali che danno voce e corpo alla lettura.

Bambini in biblioteca
Bambini in biblioteca

19 novembre 2020

Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole
È la settima edizione della campagna nazionale rivolta alle scuole di ogni ordine e grado in tutta Italia e alle scuole italiane all’estero, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico. In un anno di particolare difficoltà e sfida per studenti e insegnanti, con l’obiettivo di difendere il presidio della lettura come occasione di condivisione, riflessione e crescita, la campagna ha adottato una formula potenziata di attività ibride, tra incontri in presenza e, soprattutto, in digitale, trasformando le necessarie misure di distanziamento sociale in una risorsa per azzerare ogni distanza.

Libriamoci e #ioleggoperché
Nel comune intento di promuovere la cultura del libro, anche quest’anno si rinnova e intensifica l’alleanza tra Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole e #ioleggoperché: due campagne nazionali complementari che danno voce e corpo alla lettura, la prima promuovendo letture a voce alta nelle classi, con lettori volontari da tutto il panorama culturale e istituzionale, la seconda raccogliendo donazioni di libri per le biblioteche scolastiche da parte di cittadini ed editori. Quest’anno, in particolare, la fine di una campagna segna l’inizio dell’altra, in un passaggio di testimone che rafforza le azioni comuni a favore della lettura: le due campagne si daranno la mano sabato 21 novembre, ultimo giorno di Libriamoci e primo giorno di #ioleggoperché, in una speciale iniziativa online che coinvolgerà tutti gli amanti dei libri.

Tutte le informazioni su www.cepell.it/it