Come se io fossi te

Andrea Caschetto presenta il suo ultimo libro nell'ambito del festival letterario Éntula.

Andrea Caschetto presenta il suo ultimo libro nell'ambito del festival letterario Éntula.

Quando e dove
giovedì 14/12/2017

Oristano
giovedì 14/12/2017

Fordongianus
venerdì 15/12/2017

Pau

Nell'ambito del festival letterario Éntula, Andrea Caschetto presenta Come se io fossi te (Chiarelettere)

Quando - giovedì 14 dicembre 2017 ore 10:30
Dove - Liceo Castro - Oristano
Con Sabrina Sanna

Quando - giovedì 14 dicembre 2017 ore 17:30
Dove - Aula Consiliare - Fordongianus
Con Andrea Pau

Quando - venerdì 15 dicembre 2017
Dove - Casa Borrelli - Pau
Con Andrea Pau

L'anno scorso ha conquistato l'Onu con un discorso appassionato e commovente ed è amatissimo sia sui social che nel mondo reale. Andrea Caschetto , "ambasciatore del sorriso", a 15 anni è stato operato per un tumore al cervello che gli ha lasciato in eredità la perdita della memoria a breve termine. Dopo aver scoperto che tutto ciò che tocca le emozioni rimane scolpito nella memoria, decide di girare il mondo per incontrare i bambini degli orfanotrofi. Negli ultimi anni ha imparato quattro lingue straniere e ha preso una laurea un master in cooperazione alla Cattolica di Milano.

Da poco è tornato in libreria con Come se io fossi te (Chiarelettere) con cui inaugura la categoria dei viaggi necessari: lungo le strade dell’Argentina con un’unica compagna, una sedia a rotelle, metafora del vivere disabile.

Come se io fossi te (Casa Editrice Chiarelettere, 2017) con cui inaugura la categoria dei viaggi necessari: lungo le strade dell’Argentina con un’unica compagna, una sedia a rotelle, metafora del vivere disabile. Da usare per sedersi e per far sedere, per confidarsi e far confidare. Per raccontare storie e invitare a raccontarle.

Andrea Caschetto ha ventisette anni, è siciliano di Ragusa e abita il mondo. È stato definito "Ambasciatore del Sorriso" per il numero incredibile di amici che lo segue sul web. Qualche anno fa ha girato il mondo per orfanotrofi, regalando il sorriso a 8008 bambini. Dove nasce l’arcobaleno, il libro per Giunti editore che racconta questa esperienza, ha scalato le classifiche. Il 22 marzo 2016, per la Giornata della felicità, è stato invitato a parlare alle Nazioni Unite ricevendo una standing ovation. Da allora ha girato l’Italia per svegliare le sensibilità addormentate e portare un messaggio di pace. Ha ottenuto il premio promosso dal Web Marketing Festival per il suo impegno nel sociale, e nell’ambito del festival Clown&Clown, a Monte San Giusto, si è guadagnato il premio "Clown nel cuore". Con i proventi del suo libro precedente e il sostegno degli amici dei social, in Kenya sta facendo realizzare una ludoteca e l’ampliamento di una scuola che si chiama "Dove nasce l’arcobaleno". Dopo l’Argentina si è avviato lungo le strade dell’Asia, in compagnia di una splendida persona che non smetterà mai di ringraziare.