Corso di formazione "Educazione agli audiovisivi"

Destinato ai bibliotecari di ente locale di tutta la Sardegna è organizzato dal Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi. Il 2 e il 10 dicembre a Macomer presso il Centro Servizi Culturali U.N.L.A.

CSC UNLA di Macomer: mediateca
CSC UNLA di Macomer: mediateca

18 novembre 2014 - Corso di formazione "Educazione agli audiovisivi"

Destinatari - Bibliotecari di ente locale di tutta la Sardegna
Organizzazione - A cura del Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi per mezzo di Terra de Punt
Quando - Il 2 e il 10 dicembre 2014
Dove - A Macomer presso il Centro Servizi Culturali U.N.L.A.
Durata - 15 ore, suddivise in due giornate formative

Come iscriversi: inviando una mail al centro.ragazzi@provincia.cagliari.it entro il 26 novembre 2014.

Il corso sarà articolato come segue:
2 dicembre 2014
Il cinema in biblioteca. Piccola guida metodologica, teorica e pratica, dell'uso e della promozione degli audiovisivi
(dalle ore 9:00 alle ore 14:00 e dalle ore 15:00 alle ore 17:30)
Docente: Salvatore Pinna
Metodologia e argomenti: la metodologia di analisi e la discussione del film in gruppo sarà il perno centrale della giornata formativa. Da questa esperienza, che i partecipanti svolgeranno in plenaria e in piccoli gruppi, dipartiranno tutte le espansioni successive: i problemi della comprensione e dell’interpretazione, gli sviluppi tematici, l’intertestualità. A loro volta questi elementi forniranno le coordinate per poter dar vita a iniziative di promozione degli audiovisivi attraverso rassegne, cicli, più o meno estesi, o altre modalità, da proporre sia in contesti informali che formali. Saranno visti e analizzati brevi e brevissimi filmati – di fiction, documentari etc. – testi e opere d'arte figurativa. Argomento della seconda parte della giornata sarà l'uso degli audiovisivi nella didattica.
Obiettivi formativi: capacità di analizzare e discutere in gruppo un prodotto audiovisivo, un testo o un opera figurativa; capacità di organizzare eventi cinematografici e culturali a tema; conoscenza delle metodologie di utilizzo dei prodotti audiovisivi in ambito didattico.

10 dicembre 2014
- (dalle ore 9:00 alle ore 14:00)
Laboratorio creativo: inventiamo una rassegna
Docenti: Giulia Mazzarelli e Luigi Cabras
Metodologia e argomenti: le biblioteche degli enti locali, intese come motori e punti di riferimento dello sviluppo culturale del territorio, possono svolgere un ruolo di promozione della cultura cinematografica coordinando le iniziative di singoli e gruppi (circoli del cinema, associazioni, comitati, ...) o promuovendo iniziative proprie. In entrambi i casi dovrebbero essere in grado di fornire ogni supporto, sia in termini di materiali audiovisivi e bibliografici, sia in termini di competenze cinematografiche e organizzative. A questo scopo saranno approfonditi elementi utili all'elaborazione e realizzazione di una rassegna a tema.
I partecipanti si misureranno, anche attraverso attività laboratoriali, con i seguenti argomenti:
Selezione dei film;
La scheda dei film;
I diritti degli autori (SIAE, distribuzione, …);
I diritti del pubblico;
La presentazione e la discussione del film.
Obiettivi formativi: capacità realizzare la scheda di un film, selezionare film destinati alla proiezione pubblica in eventi cinematografici; conoscenza della normativa di riferimento riguardo a diritti d'autore e distribuzione.

- (dalle ore 15:00 alle ore 17:30)
Breve storia del cinema in Sardegna dalle origini ai giorni nostri
Docente: Tore Cubeddu
Metodologia e argomenti: La conoscenza del cinema sardo è fondamentale per un operatore culturale che lavora in Sardegna. Il rapporto tra il cinema sardo e il territorio consente un utilizzo strumentale dell'audiovisivo nell'ambito di eventi di diverso genere. Il cinema sardo è, infatti, ormai parte della cultura della Sardegna e può essere un elemento fondamentale per una analisi approfondita della rappresentazione e autorappresentazione dei sardi. Il corso si svolgerà con la visione e l'analisi di spezzoni di diversi film della storia del cinema sardo, da Cenere di Eleonora Duse e Febo Mari, ai recenti documentari realizzati dagli autori contemporanei.
Obiettivi formativi - Conoscenza della storia del cinema in Sardegna

Per informazioni
Tel. 070 4092900/3298320980

Il comunicato stampa [file .pdf]